Pasqua in Costiera Amalfitana

Una Pasqua in Costiera amalfitana all’insegna del mare e del sole. In attesa dell’estate perché non trascorrere la Pasqua in Costiera amalfitana, una delle destinazioni più famose per le vacanze di mare e di sole? Ti propongo di partire con me alla scoperta di questo tratto di costa impareggiabile in un tour di 4 giorni che toccherà 4 località da non perdere: Napoli, Capri, Positano e Amalfi. Sei pronto a partire con me?

In attesa dell’estate perché non trascorrere la Pasqua in Costiera amalfitana, una delle destinazioni più famose per le vacanze di mare e di sole?

Ti propongo di partire con me alla scoperta di questo tratto di costa impareggiabile in un tour di 4 giorni che toccherà 4 località da non perdere: Napoli, Capri, Positano e Amalfi.

In attesa dell’estate perché non trascorrere la Pasqua in Costiera amalfitana, una delle destinazioni più famose per le vacanze di mare e di sole?

Ti propongo di partire con me alla scoperta di questo tratto di costa impareggiabile in un tour di 4 giorni che toccherà 4 località da non perdere: Napoli, Capri, Positano e Amalfi.

Sei pronto a partire con me?

La partenza è prevista venerdì 30 marzo alle ore 6.00. Ci fermeremo lungo il percorso fino a raggiungere Anagni, dove ci sarà la sosta per il pranzo. Al termine si risale tutti sul pullman, direzione: Caserta. Il pomeriggio lo trascorreremo perdendoci nella maestosità della Reggia di Caserta. La guida ci accompagnerà a scoprire gli appartamenti che furono un tempo di Carlo di Borbone. Un’opera immensa che si estende su 47.000 metri quadrati con un’altezza pari ad un edificio di 5 piani e che racchiude 4 cortili interni. È il tipico esempio di architettura settecentesca, la quale ricalca interamente i canoni dell’epoca e che può degnamente competere con il più famoso edificio settecentesco d’oltralpe: la Reggia di Versailles.
Dopo aver visitato questo capolavoro italiano, inserito nella lista dei Patrimoni dell’Umanità, raggiungeremo la costiera amalfitana.

Il secondo giorno del tour sarà interamente dedicato alla Costiera amalfitana e al suo fascino ineguagliabile. Un tratto di costa, lungo il quale si affacciano piccoli gioielli incastonati nella roccia.

Visiteremo Positano, famosa per essere il ritrovo del jet-set italiano e straniero. È qui che negli anni ’60 nasce la moda degli abiti da spiaggia, riconosciuta  con il nome di “Moda Positano”, e ancora oggi è possibile dedicarsi allo shopping nei vari negozietti aperti. Non dimenticare di acquistare un paio di sandali su misura! Positano ti incanterà con le sue favolose spiagge, che possono essere raggiunte a piedi dal centro cittadino.

Sarà poi la volta di Amalfi, una delle antiche Repubbliche marinare, che conserva un fantastico gioiello architettonico: il Duomo di Sant’andrea. Questo edificio religioso è uno degli emblemi della località posto in cima ad una scalinata. Esso testimonia la crescita di importanza della repubblica e porta con sé elementi che vanno dal Romanico fino al Rococò.

Il tour “Pasqua in Costiera amalfitana” ci porterà a conoscere tanti altri piccoli tesori di questo tratto di costa. Sto parlando di Ravello, con una delle cattedrali più antiche d’Italia (1086); Maiori, dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco; Vietri sul Mare, famosa per le sue ceramiche.

Il terzo giorno del tour prevede la visita all’isola di Capri, che sorge dalle acque tirreniche per far innamorare coloro che la ammirano da lontano. Approderemo sull’isola dopo una traversata in battello e, una volta lì, saliremo nella parte alta per raggiungere il famoso ritrovo dei VIP, la “Piazzetta”, ovvero Piazza Umberto I. Questo luogo è il fulcro dell’isola perché, oltre ai famosi bar, qui si concentra la vita quotidiana di Capri. Come potersi perdere una passeggiata in Via Camarelle per ammirare le vetrine dei negozi e il meraviglioso paesaggio che si gode sui faraglioni dal belvedere.

La giornata sarà intervallata da un delizioso pranzo di pesce e nel pomeriggio ci sposteremo nella parte occidentale dell’isola, caratterizzata da un aspetto più verace e selvaggio, dove si trova il Comune di Anacapri. Il secondo comune dell’isola, dopo Capri, custodisce gelosamente la chiesa di San Michele Arcangelo, la stessa che Roberto Pane, storico dell’architettura, definì “uno degli esempi più pregevoli di tutta la produzione settecentesca napoletana”. L’elemento più prezioso è il pavimento interno realizzato in maiolica, che raffigura la cacciata dal paradiso di Adamo ed Eva ad opera di un angelo con la spada infuocata.

Il tour di Pasqua in Costiera Amalfitana non poteva che terminare con una visita alla splendida città di Napoli. Goethe, nel suo “Viaggio in Italia”, scrisse la famosa frase “Vedi Napoli e poi muori”. Ed è proprio questo l’effetto che fa la città. Il suo centro storico è uno scrigno che si rivela solo a chi sa osservare attentamente. La Chiesa di San Severo, posta in un vicolo, ha al suo interno una delle opere più visitate di Napoli: il Cristo Velato. Sarà una delle cose che vedremo, assieme alla famosa Spaccanapoli, un lungo tratto di strada che taglia in due la città, e alla Via dei Tribunali con le migliori pizzerie della città.

CONTATTI

VIAGGIA CON NOI

Agenzia Viaggi “Viaggia con Morena”
di Morena Vandelli
Sede legale
Via Marconi 9/b, 44012 Bondeno (FE)
P. IVA 01963920382

CONTATTI

Orari: h. 09.00 – h. 20.00
Telefono: +39.348.56.36.734
Email: web@viaggiaconmorena.it